Calendula: Umiliazione-vergogna

Aiuta a manifestare

Dono: Leggerezza e purezza
Talento: Saggezza
Ferita emozionale:  Umiliazione – Vergogna
Archetipo – Saturno
Saturno è il pianeta della concentrazione, della stabilità, delle regole della materia che nel nostro mondo governano sullo spirito e alle quali quest’ultimo deve necessariamente sottostare.

Saturno costruisce quindi l’ossatura, lo scheletro, l’impalcatura su cui si configura tutta la nostra corporeità che diventa abito e veicolo della nostra anima.

Questa sua vibrazione ci permette di inquadrare un obiettivo, realizzare un desiderio, tenere vivo un intento fino al suo compimento. Attraverso di lui agiscono la volontà e la capacità di mantenere costante l’azione verso la meta da raggiungere, superando con fermezza e determinazione ogni tipo di ostacolo che si frappone sul cammino.
Ma paradossalmente Saturno rappresenta anche l’ostacolo stesso, nel momento in cui blocchiamo il fluire dei nostri pensieri, azioni ed emozioni.

La sua energia materializza nella nostra realtà difficoltà, impedimenti e ostacoli; infatti viene definito il pianeta delle prove. Ma queste prove vengono generate esclusivamente con l’intento di portarci all’evoluzione, sono opportunità di rinascita che ci conducono a una nuova visione e interpretazione della realtà e ci offrono la possibilità di mutare la direzione, lasciando andare attaccamenti e fissazioni.

Ed ecco che Saturno torna ad essere la guida interiore e la forza che ci conduce alla realizzazione.

MEDITAZIONE

Esci dalla tua casa, affacciati al balcone e guarda: ammira questa bellissima distesa di calendule. il tuo balcone ha una splendida fioriera con tantissime calendule gialle. Sono sbocciate all’improvviso, con il primo tepore e in anticipo rispetto al tempo della fioritura. E mentre le guardi e pensi a questo, apri il tuo cuore e senti una grande gioia che sale dentro di te e aumenta.

Imprimi e riempi i tuoi occhi dell’immagine di questi fiori. Quando ti senti pronto, fai tre profondi respiri e ripeti ciò che i fiori, mossi dal vento, ti stanno mormorando:

‘‘Ciò che ho dentro è un dono prezioso. E’ un’esperienza unica e che tocca ogni mia cellula. Aiutami ad alleviare il peso degli antichi dolori che ho vissuto, cosicchè io possa lasciare andare, con gratitudine e amore, ciò che non mi occorre più’’

Chiedi la tua acqua