Yoga Sciamanico Integrale

UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DI SE STESSI
Sciamanesimo: un modo per ritrovare la strada maestra.

un incontro al mese

  • Quando: TERZO MERCOLEDI’ DEL MESE   inizio 18 ottobre- 22 nov – 13 dic – 17 genn – 21 feb – 20 mar – 17 apr – 22 mag
  • Orario: 20.30.
  • Partecipazione: aperta a tutti- iscrizione obbligatoria
  • Insegnanti: Flavia Postal
  • Abbigliamento comodo.

Lo Yoga Sciamanico lavora in stati ampliati di coscienza, in cui l’unione corpo- emotività-mente-anima è intensa e impeccabile, ciò permette al praticante di raggiungere elasticità, di rinforzare la muscolatura, di bruciare grasso, di attivare il metabolismo, di abbassare il livello dell’ormone dello stress nel sangue, di alzare le difese immunitarie in minor tempo e in modi più efficaci.

COS’E’ LO YOGA SCIAMANICO

Yoga sciamanico è un termine coniato da Selene Calloni Williams in cui convergono le due tradizioni (quella orientale yogica e quella occidentale psicologica) che sono state alla base della sua formazione iniziatica e che, oggi, confluiscono nella potente visione sincretica simbolo-immaginale veicolata da Nonterapia e dall’Imaginal Accademy.
Inquesto approccio si sperimenta lo yoga quale forma di psicologia pratica, un’esperienza integrale di creatività su tutti i livelli dell’essere (fisico, emotivo, mentale, spirituale) che segue, prosegue e persino supera l’altrettanto potente visione del grande maestro del Purna Yoga o Yoga Integrale, Sri Aurobindo il quale fu senz’altro un grande yogin, ma anche uno sciamano.

MA CHI È LO YOGIN SCIAMANO?
Sciamano è, stando al signifcato proprio del termine, “colui che è eccitato”, cioè potentemente vivo. Siamo vitali quando siamo ispirati o innamorati, che poi è la stessa cosa. La concupiscenza è il piacere stesso di creare, di essere cioè creativi e di fluire incessantemente in un piacere che non si esaurisce mai in quanto non dipende da nessun oggetto esterno ma è tenuto acceso da una ininterrotta aspirazione interiore.

È il fuoco del Dumo (in tibetano gtum mo) che va sempre alimentato e che riveste un ruolo cruciale in una delle pratiche di yoga sciamanico detta lo Yoga del Calore .