IL CORPO COME STRUMENTO PERFETTO

Serate dedicate al movimento per scoprirsi ed esprimersi nella libertà del movimento senza preoccupazione del giudizio altrui.

Obiettivo:  raggiungere la capacità di lasciarsi andare per liberare il corpo da rigidità concedendosi a un movimento catartico e liberatorio.

  • Quando:  il terzo mercoledì di ogni mese
  • Orario: 20.45-23.00
  • Partecipazione: aperta a tutti
  • Inizio: ottobre 2019
  • Insegnanti: Angela Arduini e Flavia Postal

Lasceremo che il nostro corpo trovi e ritrovi le proprie risorse vitali e creative, e gli mostreremo come viverle: costruiremo,  la nostra danza. 
Il corpo è quanto di più ‘antico’ ed essenziale noi possediamo, ed è il primo, e per molto tempo, l’unico strumento attraverso il quale esploriamo e conosciamo noi stessi e ciò che ci circonda. E’ il nostro corpo,  accompagnato da musica,  e immaginazione, che ci consente di sentire ed esprimere attraverso il movimento emozioni, pensieri, sensazioni e idee.

Questo approccio si basa su un lavoro mediante l’utilizzo della danza istintiva, come momento di ascolto, di conoscenza e riscoperta di sé, senza utilizzare tecniche di interpretazione e verbalizzazione degli stati interiori utilizzando nella danza  forme archetipiche che accomunano le culture tradizionali.

In questo metodo danzaterapeutico ci si ispira a danze tribali, utilizzando suoni ritmati di tamburi  in un contesto di gruppo. Il ritmo dei tamburi riproduce il battito cardiaco, amplificando e sintonizzando il rapporto tra mondo esterno e mondo interno; la danza ritmica, spesso a piedi nudi, mira a simbolizzare il rapporto radicato con la terra favorendo l’espressione di parti emotive limitando l’azione di filtri razionali.

Il nostro essere, la nostra mente, il nostro animo si esprimono attraverso il corpo, che è la nostra porta verso il mondo esterno, è la nostra parte materiale, il mezzo con il quale manifestiamo le nostre passioni, soddisfiamo i nostri desideri, i nostri bisogni, percepiamo noi stessi e gli altri.

A chi è rivolto:
— a tutti coloro che si sentono “imprigionati” dai pensieri e dalle preoccupazioni;
—  a coloro che vogliono sentirsi liberi di muoversi senza dover “Apparire”;
—  a chi sente la necessità  di incontrare la propria forza creatrice.

 Tutto è presente nella danza, il corpo che nell’estasi viene trasceso e dimenticato per divenire ricettacolo della sovrana potenza dell’Anima; l’Anima che trae una felicità e una gioia divina dall’accresciuto movimento del corpo liberato da ogni peso.

Richiedi l'iscrizione!

Testimonianze