ACQUA d’ UNIONE : gli elementi

 

ELEMENTO FUOCO opera sul conflitto  della Concessione:
ti sei accorto che le tue azioni, per quanto tu le ritenga giuste non portano ai risultati che ti eri prefissato? Ogni reazione, ogni ripercussione di un avvenimento, di una situazione, ogni azione che arriva e rimbalza in memorie cellulari dell’ego..ecco, questa re-azione fa parte dell’elemento Fuoco che dentro ai tuoi Corpi: trasmutare queste memorie significa non più reagire, ma agire con consapevolezza portando l’equilibrio nell’azione.

 Il dono di questo elemento è l’equilibrio nell’azione per la conquista della propria gioia.
“Concedimi, o Fuoco, la tua potenza e la tua capacità di bloccarti, affinché io diventi maestro nelle azioni quotidiane,
per la conquista della mia gioia”

 

ELEMENTO ACQUA opera sul conflitto dell’ Oppressione:
quante volte, durante la giornata o in determinate situazioni della vita, ci sentiamo sovraccarichi o talmente indaffarati e presi dalle mille cose da fare, da non riuscire nemmeno a trovare  un momento per noi? Quando questo accade è un segnale che abbiamo bisogno di liberarci da ciò che ci impedisce di vivere la vita nel fluire e questo accade nel momento in cui abbiamo spostato il nostro centro, da noi stessi all’esterno. Qualunque risorsa, qualunque cambiamento, qualsiasi forza possiamo riscoprire, o qualsiasi obiettivo vogliamo raggiungere, possiamo realizzarli solo guardando dentro di noi .

L’elemento Acqua dona la libertà, la riscoperta e il contatto con la propria forza interiore
“ Aiutami, o Acqua, a liberarmi da ciò che mi opprime, per ritrovare il contatto con la mia forza interiore. Solo così sarò libero di manifestare me stesso, senza paura”

 

ELEMENTO TERRA  opera sul conflitto dell’Invasione:

viviamo nel mondo della dualità, che tende ad omologare e a standardizzare e a farci credere che c’è sempre un giusto e uno sbagliato, un bello e un brutto, una cosa buona e una cattiva. Siamo impregnati di questa cultura e di questa energia, mentre la nostra anima vuol solo che arriviamo a comprendere che questa separazione non può esistere al nostro interno, perchè ogni parte può vivere solamente in relazione con l’altra parte, nell’unione con il proprio opposto. Un unione che li rende distinti, ma non separati. Finchè ci sarà questa discriminazione, questa negazione di ciò che viene giudicato “negativo ” dentro di noi e finchè non arriveremo a comprendere che è solamente nell’unione che ogni cosa accade, l’uomo non sarà mai libero di seguire la propria vocazione e farà sempre una gran fatica per raggiungere ciò che si prefigge.

L’elemento Terra dona il riconoscimento del proprio spazio e liberazione per seguire il proprio cammino
“Ti accolgo, o Madre Terra, e donami la tua capacità di portare l’unione, per non discriminare più gli opposti. Solo in questa unione sarò libero di seguire il mio cammino”

 

ELEMENTO ARIA opera sul conflitto dell’ Abbandono:
lasciare andare è un grande atto d’amore che compiamo verso noi stessi. Siamo talmente abituati a trattenere, emozioni, oggetti, legami, situazioni, non solo piacevoli, anzi tendiamo soprattutto a mantenere anche situazioni che non ci fanno stare bene, perchè solo al pensiero di cambiare qualcosa, siamo assaliti dalla paura. Tutto questo ci impedisce di vivere con gioia il momento presente, incatenandoci nell’illusione di un controllo che ha il solo scopo di allontanarci da noi stessi. L’anima non ha bisogno di bagagli, non ha bisogno di zavorre che la tengano ancorata a paure e illusioni create da noi stessi. L’anima ha bisogno di un atto di coraggio; ha bisogno che ci decidiamo a lasciare andare tutto ciò che le impedisce di manifestarsi e questi impedimenti sono tutti gli attaccamenti che abbiamo creato nel corso delle nostre vite.

L’elemento Aria dona il coraggio, l’accettazione per la riconquista della propria autostima.
“Aria, ti affido i miei attaccamenti. Ti prego aiutami a lasciarli andare, con amore”